MCE e BIE chiudono con risultati che le confermano leader nei propri settori

Le manifestazioni chiudono con risultati elevati nei tre settori di riferimento: dell’impiantistica, della climatizzazione e delle energie rinnovabili. Oltre 2.400 espositori e 162.000 visitatori da tutto il mondo con un trend positivo dall’estero+6%e+4% dall’Italia, una conferma che il settore idrotermosanitario è in crescita.
MCE - Mostra Convegno Expocomforte BIE – BiomassInnovation Expo 2018fotografano le opportunità di incontro e di business per tutti i comparti del caldo, freddo, acqua ed energia per un settore industriale che nel 2018toccherà quota 11 miliardi di euro, con un incremento pari al +2,8%; l’export attrae il 60% di quel che viene prodotto a livello nazionale. 
La presenza degli operatori dall’estero è in aumento, con 140 Paesi rappresentati: oltre all’India, Paese partner della 41a edizione di MCE, l’Asia si conferma come il continente più in crescita, grazie agli operatori dall’Estremo Oriente (Cina, Giappone, Vietnam) e dal Medio Oriente (Giordania, Arabia Saudita, Siria e Palestina); importante l’incremento dalle Americhe (non solo da Usa e Canada, ma anche da Argentina e Uruguay). Sempre significativa la presenza europea con un trend positivo in particolaredaUcraina, Romania e Croazia. Oltre 100 gli appuntamenti per creare momenti di incontro e confronto tra operatori, istituzioni e aziende: il ricco programma ha offerto l’occasione per approfondire le competenze professionali, analizzare i settori di riferimento e valutare l’impatto dell’Internet of Thingssul comparto.
Al centro degli interventi il tema dell’efficienza energetica; secondo quanto presentato dal prof. Vittorio Chiesa, Presidente del Comitato Scientifico di MCE, gli investimenti in Italia nel 2017 sono stati di 6,5 miliardi di €, di cui il 52% nel settore residenziale; le prospettive di investimento per il 2020 variano da 8,4 a oltre 10 miliardi di € in funzione delle politiche di incentivazione. Il risparmio ottenibile con gli investimenti in efficienza energetica in HVAC è del 33% nella GDO,l’8% nell’alberghiero, il 29% nel settore ospedaliero e il 55% negli uffici. Ottima l’accoglienza da parte del mercato per la 1a edizione di BIE – BiomassInnovation Expo kermesse dedicata al mercato degli apparecchi domestici a biomassa legnosa, che nel primo semestre del 2017 registra un +15% rispetto allo stesso periodo 2016, in un settore che dichiara un fatturato che sfiora i 600 milioni di euro. 
“MCE e BIE 2018 hanno fotografato un mercato positivo, nel quale tutti gli indicatori risultano di segno più e confermano il ruolo che questo settore gioca come volano dell’economia italiana.Integrazione tra i diversi comparti e sviluppo dell’Io Tne sono stati i driver principali.– dichiara Massimiliano Pierini, Managing Director di Reed Exhibitions Italia – Quest’anno abbiamo aperto scenari di comunicazione con nuovi partner. Ci siamo rivolti alle istituzioni trovando nel Comune di Milano un interlocutore attento ai temi di efficientamento energetico ed ecosostenibilità, creando un rapporto di scambio reciproco che saprà dare frutti futuri; abbiamo aperto al grande pubblico, con MCE in Città, allestendo un laboratorio con attività dedicate anche ai più piccoli.Per il 2019 vogliamo incrementare il nostro ruolo nella Settimana delle energie sostenibili in collaborazione con l’amministrazione comunale e gli altri soggetti attivi nell’ambito dell’efficientamento energetico e del comfort abitativo.”
© Copyright 2018. Edilizia in Rete - N.ro Iscrizione ROC 5836 - Privacy policy